Come parlare in pubblico: ecco alcuni trucchi per vincere le emozioni

Parlare in pubblico per molti rappresenta un ostacolo insormontabile, a causa delle tante emozioni che inevitabilmente si generano. In realtà imparare a farlo è importante sotto molti punti di vista, sia perché battere ansie e preoccupazioni non può che far bene alla propria persona, sia perché in ambito professionale è una competenze che può tornare decisamente utile, soprattutto in un momento dove il tasso di disoccupazione in Italia è alle stelle.

In questo articolo dunque, vedremo alcuni trucchi proprio per vincere queste emozioni, e imparare l’arte del public speaking.

Come parlare in pubblico

Quasi inutile sottolineare come una delle prime armi efficaci per imparare a parlare in pubblico, sia quella di preparare nel migliore dei modi ciò che si andrà ad esporre. Padroneggiare l’argomento permette di concentrarsi sugli altri aspetti della comunicazione. Al contrario, avere dei dubbi può dar luogo ad ulteriori ansie, preoccupazioni e stati d’animo che in queste situazioni è opportuno non ci siano.

Il consiglio primario dunque, è quello di preparare una sorta di presentazione scritta, o quantomeno una traccia con i punti salienti del discorso che si andrà ad esporre, focalizzando l’attenzione sui concetti più importanti e le parole chiave che svolgono una precisa funzione, ovvero quella di snodi. In questo frangente però, è opportuno prestare attenzione ad un aspetto: lo scritto non andrà imparato a memoria.

Questo è importante per due fattori precisi. Il primo perché si rischierebbe di risultare poco naturali, quasi finti e artefatti. Il secondo motivo risiede nel fatto che se si dovesse perdere il filo, si rischierebbe di interrompersi. Durante un discorso possono presentarsi mille distrazioni, e senza acquisire una sorta di mappa mentale, possono rivelarsi pericolose per il proseguimento del discorso stesso.

Come strutturare il discorso

Una volta scritte le linee guida per la mappa mentale di quanto si andrà ad esporre, sarà chiaramente necessario ripetere più e più volte, fino a quando non si avrà la giusta padronanza della situazione. Ma come strutturare il discorso? Una buona apertura sicuramente ha il potere di spianare la strada su tutte le successive parole, e soprattutto consente il tracciamento del percorso che si andrà a seguire.

Scandire dunque i punti chiave che si andranno ad affrontare, aiuterà nel mantenimento della giusta rotta. Altrettanto importanti per il successo di un discorso sono altri due aspetti dello stesso, ovvero il tempismo ed il ritmo. Mentre si espongono i concetti, è opportuno non avere fretta, ma al contrario la giusta calma e soprattutto dare il giusto peso alle parole, può realmente fare la differenza.

In secondo luogo, un discorso non è fatto solamente di parole, perché di fondamentale importanza sono anche le pause. Infine, modulare la voce ed una corretta gestualità rappresentano due strumenti davvero molto efficaci, che aiuteranno proprio a mantenere il ritmo. Infine, ma non da ultimo, anche sottolineare i passaggi chiave più importanti, così come enfatizzare determinati punti, consente di trasmettere le giuste intenzioni.

Imparare a conoscere il pubblico

Una delle prime regole per una comunicazione corretta, è che non è possibile pensare di parlare ad un bambino come si farebbe con un anziano, e soprattutto che la responsabilità della comprensione, è proprio del soggetto che espone il discorso. Per questo motivo è importantissimo imparare a conoscere il pubblico. Ciò è valido in qualsiasi situazione, che si tratti di una conferenza di lavoro, piuttosto che una tavolata di amici.

È fondamentale dunque comprendere la tipologia di interlocutore con cui ci si relaziona, e di conseguenza adeguare in maniera efficace la comunicazione. Per raggiungere questo scopo è opportuno sviluppare empatia con il pubblico, e concentrarsi sul modo per coinvolgerlo attivamente. Nel momento in cui si riesce in questo compito, sarà più facile anche per l’oratore stesso portare a compimento la propria “missione”.

Chiaramente anche adeguare il lessico a quella che è la situazione, è fondamentale, perché utilizzare dei termini eccessivamente tecnici per il contesto non fa altro che aumentare il distacco con il pubblico. Anche l’inverso può risultare dannoso ai fini dell’efficacia del discorso: un’eccessiva superficialità può rappresentare una forma di distrazione, sia per l’oratore che per chi ascolta.

L’importanza della respirazione in un discorso

Abbiamo detto che anche le pause di un discorso sono importanti esattamente come le parole. Le pause sono anche un’occasione per prendere fiato. Capire quando fermarsi dunque, permetterà appunto di respirare correttamente. Ma la respirazione non è importante solamente durante il discorso, ma anche prima di iniziare. Alcuni esercizi permettono infatti di rilassarsi e combattere la paura di parlare di fronte alle persone.

Uno di questi esercizi prevede che si chiudano gli occhi e, mantenendo una corretta postura, inspirare con il naso. Tutto questo gonfiando solamente la pancia, e cercando di lasciare fermo il torace. Subito dopo si dovrà espirare, in questo caso con la bocca, concentrandosi e focalizzando l’attenzione proprio sull’ascolto del respiro. Mano a mano sarà possibile rallentare le due fasi, portandole a 5 secondi cadauna.

Questa tecnica, basilare e facile da eseguire, permetterà di scacciare ansie, paure, e di rilassarsi in vista del discorso. Dobbiamo anche sottolineare come in tutto questo, un ruolo importante sia ricoperto dalla mente. Può apparire una banale frase motivazionale, ma credere in se stessi fa sempre la differenza. L’insicurezza personale porta a trasmettere questa condizione nelle parole, e a diminuirne l’efficacia.

Come parlare in pubblico: il colloquio di lavoro

Come in qualsiasi altro frangente della vita, dove per riuscire in un compito è necessario allenarsi, anche per parlare in pubblico è importante la stessa pratica, che deve essere costante e ripetuta nel tempo. Una buona idea per farlo, è quella di prendere la parola ogni volta che si presenta una buona occasione per farlo, magari anche in un contesto familiare come quello delle proprie amicizie e affetti.

Questo permetterà in maniera graduale di prendere consapevolezza delle proprie capacità oratorie, e di prepararsi adeguatamente per parlare in pubblico in occasioni più importanti, come quelle professionali. Tra l’altro, tutti gli esercizi spiegati, sono validi anche per sostenere un buon colloquio di lavoro, altra situazione che solitamente genera molte ansie.

About Redazione interna

La nostra redazione è formata da esperti di settore, Web editor, Copywriter e Social Media Manager. L’obiettivo di questo sito è quello di riportare news e aggiornamenti su argomenti come Lavoro, Corsi di formazione, Curriculum Vitae e molto altro.
View all posts by Redazione interna →